Lavoro

Coronavirus: perchè i negozi scelgono i pannelli in plexiglass protettivi?

Paola Ronchi No Comments

L’emergenza coronavirus Covid-19 ha cambiato anche il modo di tutti gli italiani di fare acquisti, i cosidetti acquisti di prima necessità. Fino a quando tutte le attività non riapriranno, gli italiani posso solo recarsi al supermercato, in farmacia oppure in edicola e se tutti gli altri negozi hanno subito un fermo obbligatorio, le attività menzionate devono reggere e supportare parte dell’economia e soprattutto devono far fronte ai bisogno dei cittadini: si ma chi sostiene la salute di tutti? Come possiamo recarci in un negozio senza il terrore di essere contagiati e come possono i commessi, le cassiere, gli operatori proteggersi, allo stesso modo, dal rischio di contrarre il virus? Ecco perchè sempre più attività si stanno equipaggiando e munendo di barriere e parasputi in plexiglass, per proteggere sé stessi e la propria clientela. In questo periodo di pandemia dove è vietato avvicinarsi alle altre persone, dove è obbligatorio mantenere la distanza di sicurezza, come possiamo veramente fare acquisti sicuri? La risposta sta anche nei pannelli in plexiglass protettivi, i quali vengono installati per evitare la trasmissione di particelle infettate. E’ sicuramente un dovere sia civico che morale quello per i negozi e per le attività a contatto con il pubblico, fornire protezione, e proprio per questo che gli schermi protettivi in plexiglass da banco, sono facili da applicare a banconi di farmacie, supermercati, banche, uffici pubblici e tutte le attività a stretto contatto con il pubblico. I pannelli sono disponibili online a prezzi davvero molto vantaggiosi, ricordiamo infatti che il plexiglass è un materiale economico, facile da personalizzare, che si può anche ottenere in diverse misure e finiture. Pensare al presente si, ma anche al futuro, educare le nostre attività a rapporti più consapevoli con la clientela, ridurre il rischio, queste sono tutte priorità che fanno parte dell’emergenza attuale ma che si rivelano anche buone abitudini da tenere sempre presenti anche nel tempo. Per questo l’investimento delle barriere parafiato in plexi è un’ottima opportunità per supermercati, banche, farmacie, negozi, uffici, ecc e non solo nell’era della pandemia coronavirus. Possono essere posizionati sia sui banconi che sulle scrivanie di farmacie, banche, uffici, supermercati, alimentari, negozi, bar, tabaccherie e attività aperte al pubblico, come da normative Dcpm. I divisori – chiamati anche parasputi – in plexiglass trasparente (o opalino) da 5mm sono creati per permettere lo scambio di merce, documenti e denaro tra commercianti e clienti senza il rischio di contagio. Ovviamente non possono essere considerati la “cura”, vale a dire che si tratta di dispositivi di protezione ovvero, proteggono dalle goccioline trasportate da una persona ad un’altra. Chi sceglie il Made in Italy scegli oggi più che mai qualità e soprattutto certezza, in un periodo così delicato per il nostro Paese, volersi e volerci bene, non è mai stato così importante e significativo! In questo periodo di “incubo protettivo”, optare per la scelta intelligente e consapevole dei pannelli in plexiglass è anche un modo per guardare al futuro e infondere sicurezza sia alla propria attività che alla fiducia che non può venire meno dei propri clienti. read more

Come scrivere un libro per bambini e ragazzi

Paola Ronchi No Comments

Scrivere un libro per bambini e ragazzi è sicuramente l’ambizione di molti scrittori. Oltre alla passione dello scrittore, è anche bene fare i conti con il mercato, questo significa che i bambini, specialmente, ancora leggono e se un libro è bello, accattivante, sa aprire le porte alla loro fantasia, allora avrà sicuramente successo.

Se da un lato, il mercato è sicuramente competitivo, dall’altra però esiste ancora molta richiesta. Però, scrivere un libro per bambini e ragazzi non è affatto semplice! Ricordiamo che abbiamo a che fare con un pubblico molto esigente che spesso non ha la pazienza di andare oltre le prime due pagine se già all’inizio qualcosa non piace o non convince. Un altro motivo per cui non è affatto facile scrivere un libro per bambini e ragazzi è che la loro fantasia e le loro aspettative sono molto piu ricche ed attive della nostre. Quindi senza demoralizzarsi, è bene chiedersi se si è davvero all’altezza di questo compito. read more

Gli effetti collaterali della tv sul cervello

Paola Ronchi No Comments

Oggi sentiamo spesso parlare degli effetti collaterali di internet, soprattutto per i ragazzi che passano intere giornate a giocare online, ma non possiamo nemmeno dimenticarci degli effetti collaterali della tv sul cervello.

Non sarebbe giusto esordire dicendo che “la tv fa male”, perchè non rientra nelle “cose” che sono davvero dannose per la nostra salute, soprattutto per il nostro cervello, quando “presa a giuste dose”. Sicuramente a ledere alla persona ed al cervello è il sovradosaggio. read more

Salute e occupazione: un binomio possibile con la medicina del lavoro

Luisa Armini No Comments

Promuovere una sana attività lavorativa, prevenendo i fattori di rischio e migliorando il benessere fisico e sociale dei lavoratori, in altre parole, creare un binomio vincente tra lavoro e salute, è questo l’obiettivo principale della medicina del lavoro. Nata più di due secoli fa per la diagnosi e la terapia delle malattie da lavoro, grazie al contributo dei diversi studi e all’utilizzo di tecniche sempre più innovative, la medicina del lavoro si è evoluta e ampliata, puntando molto sull’importanza della prevenzione e diventando una vera “scienza della salute”. Read More read more

Lago di Garda, una zona in crescita, la costruzione aumenta

Luisa Armini No Comments

Da quando l’impresa edile, in generale, ha deciso di investire sulla zona del Lago di Garda, acquistare una casa sullo splendido lago non è più un problema. Il risultato è la possibilità di comprare casa in modo molto più agevole ed economico rispetto a qualche anno fa. Diversi comuni della zona infatti hanno deciso di concedere le autorizzazioni urbanistiche necessarie, favorendo in tal modo l’espansione di diverse tipologie di costruzioni. Read More

Controllo accessi per aziende, l’incubo dei lavoratori

Luisa Armini No Comments

Attraverso i sistemi di controllo accessi, moderni impianti tecnologici controllano l’ingresso in aree aziendali considerate come “sensibili”. Sistemi fisici di sbarramento come bussole e tornelli impediscono infatti l’accesso a queste aree da parte di soggetti non autorizzati. Questi impianti svolgono perciò almeno tre funzioni: – funzionano 24h su 24h attraverso dei sistemi di valutazione delle richieste di accesso; – sbloccano i sistemi di sbarramento in caso di accesso di soggetti autorizzati, ovvero lo impediscono ai soggetti non autorizzati; – segnalano i possibili tentativi di manomissione attraverso allarmi appositamente predisposti. Read More read more

Smaltimento eternit: cosa bisogna fare?

Luisa Armini No Comments

Lo smaltimento dell’eternit, contenente l’amianto, una sostanza altamente pericolosa per la salute degli individui e dell’ambiente, è una delle principali emergenze ecologiche e sanitarie che il nostro Paese si trova ad affrontare. Read More