L’ortodonzia linguale permette di correggere i denti disallineati attraverso un apparecchio fisso invisibile che viene incollato sulla faccia linguale dei denti. Il lavoro di questo “correttore” risulta essere il medesimo dell’apparecchio ortodontico fisso convenzionale, ovvero, che viene incollato sulla faccia esterna dei denti.

Il controllo ed il movimento dei denti, risulta totale e completo, essendo invisibile nessuno si può accorgere della sua presenza.

Il grande merito dell’ ortodonzia invisibile linguale è quello che nessuno può accorgersi del trattamento ortodontico. Il paziente può serenamente proseguire il proprio normale stile di vita e può indossare l’apparecchio nell’assoluta discrezione.

Con l’ortodonzia invisibile è possibile ottenere denti ben allineati. C’è poi un altro aspetto molto importante, ed è che si può continuare a sorridere serenamente, senza l’imbarazzo, per alcuni, di dove mostrare l’ingombro estetico di un apparecchio ortodontico convenzionale e piastrine metalliche.

L’ortodonzia invisibile linguale è rivolta a tutti coloro che sono in buono stato di salute di denti e gengive. Inoltre l’apparecchio linguale si presta a soluzioni personalizzate a seconda che il paziente sia un adolescente o un adulto.

Apparecchio invisibile: quando potrebbe servire

Oggi esistono, ricordano gli esperti dello studio dentistico D’Amelio di Venezia Mestre, tipologie innovative e discrete di apparecchi invisibili in grado di risolvere il problema e donare un sorriso smagliante.

L’apparecchio invisibile per adulti serve per migliorare la propria dentatura, in particolare sui vari tipi di malocclusione, quando i denti dell’arcata superiore non si allineano in maniera perfetta con quelli dell’arcata inferiore.

Le malocclusioni possono essere acquisite oppure congenite, ma anche un’eredità che dipende dalle cattive abitudini, come quella di succhiarsi il dito oppure utilizzare il ciuccio per troppo tempo, o ancora, possono essere causate da traumi, come potrebbe essere la caduta di un dente non rimpiazzato.

A cosa serve l’apparecchio mobile trasparente?

L’ apparecchio mobile trasparente, serve ad intervenire sulle errate abitudini ed anche nei casi di bruxismo. Oggi vengono scelti i modelli completamente trasparenti, praticamente invisibili che possono essere rimossi per lavare i denti o per mangiare.

C’è poi un’altra soluzione, che è quella di applicare le piastrine invisibili sulla parete interna del dente. Anche in questo caso gli attacchi sono completamente invisibili.

Quali sono i vantaggi dell’apparecchio invisibile?

Il primo vantaggio dell’apparecchio invisibile è certamente quello estetico, praticamente non si vede e nessuno se ne accorge. Ma non è da meno anche il vantaggio che l’apparecchio può essere rimosso per consentire un’igiene orale approfondita. Non dobbiamo nemmeno tralasciare il fatto che l’apparecchio invisibile risulta essere anche più confortevole rispetto ai modelli tradizionali e che la leggerezza della mascherina elimina anche i piccoli fastidi che possono invece derivare dalla presenza delle piastrine nella bocca.

Ovviamente la decisione ultima spetta all’ortodontista, in quanto ogni caso è a sè.

Resta il fatto che apparecchio invisibile è una delle opzioni a disposizione dell’ortodontista che valuterà in riferimento ad ogni specifico caso, se si tratta dello  strumento più adatto a raggiungere l’obiettivo.

Studi e ricerche del settore, hanno dimostrato che l’apparecchio invisibile  è molto efficace quando bisogna risolvere un caso di malocclusione semplice, ma non è adatto per affrontare situazioni con un maggior tasso di gravità.