Sanità

Cos’è il metodo Eptamed

Paola Ronchi No Comments

Il metodo Eptamed è un metodo naturale per l’equilibrio delle funzioni alterate della bocca che porta ad una armonizzazione delle arcate dentali. I benefici sono tangibili in tutto il corpo, in quanto migliorano tutta l’estetica, nello specifico:

  • migliora la respirazione nasale
  • armonizza la fonazione
  • migliora la deglutizione
  • riequilibra le arcate dentali
  • allenta le tensioni muscolari
  • 100% tecnologia italiana

Il metodo Eptamed si basa su tecnologie che sono state create anche per facilitare la salute dei pazienti: masticazione e deglutizione, respirazione nasale, armonia del viso, diminuzione dei dolori articolari, armonia posturale e psico-fisica.

Se le funzioni della bocca vengono trascurate, il sistema nervoso ed il corpo funzionano in modo errato, non dobbiamo pertanto dimenticare che il corpo è un  insieme di elementi che devono svolgere il loro giusto lavoro in modo armonioso. Per far sì che anche le ossa ed i denti crescano in maniera corretta, anche la masticazione, i muscoli e la respirazione, devono svolgere il loro compito in modo naturale. Motivo fondamentale per cui Eptamed rivolge le sue tecnologie principalmente ai giovani pazienti ed ai bambini, affinché possano crescere in modo naturalmente sano e assicurare loro un futuro armonioso.

La tecnologia esclusiva Eptamed,  ha permesso di brevettare un prodotto funzionale al benessere dell’uomo che ha il nome di Equilibratore M.E.A. (Medical Equilibrium Active).  L’equilibratore ha l’obiettivo di  riposizionare i denti e condurre le arcate ad uno stato armonioso, con benefici non solo estetici ma anche funzionali per il corpo in tutto il suo insieme.

Il metodo Eptamed ristabilisce l’armonia dentale grazie alla sua forma armonica, in grado di riequilibrare le funzioni alterate della bocca, trasmettendo l’input di reset ai denti, indispensabile per disporsi lungo le arcate in maniera equilibrata.

Lo sviluppo ha coinvolto non solo il team Eptamed ma anche altre quattro aziende, ognuna con competenze diverse, sia in campo tecnologico che chimico.

In questo modo oggi si ha a che fare con un’ortodonzia intercettiva, in grado di velocizzare i trattamenti ortodontici tradizionali.

Il metodo Eptamed è considerato ottimo anche nella riduzione dei dolori cervicali e delle tensioni muscolari e contribuisce a migliorare le prestazioni sportive e previene i traumi.

Il metodo Eptamed è interessante anche dal punto di vista tecnologico, in quanto è stata realizzata una miscela composta da granuli plastici certificati dalla normativa USP VI, ovvero, la più severa in campo medico, che ne garantisce la biocompatibilità con le mucose della bocca. Questa particolare miscela permette al dispositivo equilibratore M.E.A. di mantenere una forma rigida ma allo stesso tempo elastica, in grado di donare una sensazione davvero piacevole di benesere.

L’equilibratore Eptamed è proposto in 27 modelli realizzati in 4 diversi materiali per ottenere fino a 100 combinazioni. Questo per permettere ad ogni paziente di avere il modello più adatto.

Ogni modello è in grado di impedire le pressioni centripete di guance e labbra sui mascellari, di evitare l’interposizione di labbra e lingua tra le arcate, di armonizzare i contatti occlusali e migliorare la masticazione. Inoltre vengono stimolati tutti i muscoli del viso con un effetto anti-aging.

Ortodonzia linguale: cos’è?

Paola Ronchi No Comments

L’ortodonzia linguale permette di correggere i denti disallineati attraverso un apparecchio fisso invisibile che viene incollato sulla faccia linguale dei denti. Il lavoro di questo “correttore” risulta essere il medesimo dell’apparecchio ortodontico fisso convenzionale, ovvero, che viene incollato sulla faccia esterna dei denti.

Il controllo ed il movimento dei denti, risulta totale e completo, essendo invisibile nessuno si può accorgere della sua presenza.

Il grande merito dell’ ortodonzia invisibile linguale è quello che nessuno può accorgersi del trattamento ortodontico. Il paziente può serenamente proseguire il proprio normale stile di vita e può indossare l’apparecchio nell’assoluta discrezione.

Con l’ortodonzia invisibile è possibile ottenere denti ben allineati. C’è poi un altro aspetto molto importante, ed è che si può continuare a sorridere serenamente, senza l’imbarazzo, per alcuni, di dove mostrare l’ingombro estetico di un apparecchio ortodontico convenzionale e piastrine metalliche.

L’ortodonzia invisibile linguale è rivolta a tutti coloro che sono in buono stato di salute di denti e gengive. Inoltre l’apparecchio linguale si presta a soluzioni personalizzate a seconda che il paziente sia un adolescente o un adulto.

Apparecchio invisibile: quando potrebbe servire

Oggi esistono, ricordano gli esperti dello studio dentistico D’Amelio di Venezia Mestre, tipologie innovative e discrete di apparecchi invisibili in grado di risolvere il problema e donare un sorriso smagliante.

L’apparecchio invisibile per adulti serve per migliorare la propria dentatura, in particolare sui vari tipi di malocclusione, quando i denti dell’arcata superiore non si allineano in maniera perfetta con quelli dell’arcata inferiore.

Le malocclusioni possono essere acquisite oppure congenite, ma anche un’eredità che dipende dalle cattive abitudini, come quella di succhiarsi il dito oppure utilizzare il ciuccio per troppo tempo, o ancora, possono essere causate da traumi, come potrebbe essere la caduta di un dente non rimpiazzato.

A cosa serve l’apparecchio mobile trasparente?

L’ apparecchio mobile trasparente, serve ad intervenire sulle errate abitudini ed anche nei casi di bruxismo. Oggi vengono scelti i modelli completamente trasparenti, praticamente invisibili che possono essere rimossi per lavare i denti o per mangiare.

C’è poi un’altra soluzione, che è quella di applicare le piastrine invisibili sulla parete interna del dente. Anche in questo caso gli attacchi sono completamente invisibili.

Quali sono i vantaggi dell’apparecchio invisibile?

Il primo vantaggio dell’apparecchio invisibile è certamente quello estetico, praticamente non si vede e nessuno se ne accorge. Ma non è da meno anche il vantaggio che l’apparecchio può essere rimosso per consentire un’igiene orale approfondita. Non dobbiamo nemmeno tralasciare il fatto che l’apparecchio invisibile risulta essere anche più confortevole rispetto ai modelli tradizionali e che la leggerezza della mascherina elimina anche i piccoli fastidi che possono invece derivare dalla presenza delle piastrine nella bocca.

Ovviamente la decisione ultima spetta all’ortodontista, in quanto ogni caso è a sè.

Resta il fatto che apparecchio invisibile è una delle opzioni a disposizione dell’ortodontista che valuterà in riferimento ad ogni specifico caso, se si tratta dello  strumento più adatto a raggiungere l’obiettivo.

Studi e ricerche del settore, hanno dimostrato che l’apparecchio invisibile  è molto efficace quando bisogna risolvere un caso di malocclusione semplice, ma non è adatto per affrontare situazioni con un maggior tasso di gravità.

I pannoloni per anziani sono detraibili?

Paola Ronchi No Comments

La spesa per l’acquisto di pannoloni per incontinenti è detraibile ed è da includersi tra le spese mediche (paragrafo 2 della circolare 17/E del 2006). I pannoloni, infatti, sono mezzi ausiliari di un organo carente o menomato nella sua funzionalità (Dm 332 del 27/8/1999 emanato dal ministero della Sanità).

Cosa occorre fare per potere usufruire dello sconto di imposta?

Ai fini dell’individuazione delle spese sanitarie, la circolare n. 25 del 6 febbraio 1997 ha chiarito che, per quanto riguarda le spese sanitarie per le quali può risultare dubbio l’inquadramento in una delle tipologie elencate nell’art. 15, comma 1, lettera c), del TUIR, occorre fare riferimento ai provvedimenti del Ministero della sanità che contengono l’elenco delle specialità farmaceutiche, delle protesi e delle prestazioni specialistiche. Il D.M. n. 332 del 27 agosto 1999, emanato dal Ministero della sanità, elenca, nell’allegato 1 (nomenclatore tariffario delle protesi), tra le prestazioni di assistenza protesica, erogabili nell’ambito del servizio sanitario nazionale, gli ausili per incontinenti, compresi i pannoloni. Ne consegue che le spese sostenute per i predetti mezzi di ausilio rientrano tra quelle per le quali spetta la detrazione ai sensi dell’art. 15, comma 1, lettera c), del TUIR.

Per potere usufruire dello sconto di imposta occorre essere in possesso dello scontrino fiscale emesso dal rivenditore, che deve contenere oltre alla  descrizione del prodotto acquistato, anche la prescrizione del medico. C’è poi un’altra possibilità, ed è quella di presentare una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, che attesti la necessità per la quale è stato acquistato l’ausilio, direttamente agli uffici.

Pannoloni per anziani

I pannolini sono il modo migliore per risolvere il problema legato all’incontinenza degli adulti. Esistono diverse misure e tipologie di pannoloni per anziani, inclusi quelli a mutanda e sono adatti a regalare comfort, discrezione ed assorbenza.

Alcuni modelli presentano un’imbottitura extra in grado di donare grande assorbenza. In alcuni casi i presidi medici forniti dalla Asl, risultano insufficienti a coprire il fabbisogno degli anziani colpiti da questo problema e le persone devono ricorrere all’acquisto personalmente.

L’utilizzo continuo dei pannolini per adulti deve essere monitorato a scadenze regolari e risulta necessario assicurarsi che gli ausili risultano essere i più idonei per la salute.

Quando si presenta il momento della scelta, è bene sempre tenere presente le esigenze della persona in base alle capacità funzionali, alla tipologia di incontinenza ed alla gravità, alla possibilità che l’anziano disponga di assistenza, alla comodità, al comfort ed al prezzo del prodotto.

Gli ausili per anziani sono disponibili a mutandina con chiusura laterale, sagomati, per le persone che possiedono una pelle sensibile, rettangolari.

I pannolini per anziani dispongono di polimeri assorbenti che trasformano l’urina in gel, in modo da bloccarla negli strati più profondi senza che fuoriesca. In questo modo, la superficie a contatto con la pelle, si mantiene asciutta evitando il rischio di irritazione provocata dal ristagno dell’urina. Questi pannolini sono ideati appositamente per assorbire tutte le perdite urinarie e per evitare gli odori.